Argentina, 26enne al sesto mese di gravidanza uccisa e carbonizzata durante un rito s
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Argentina, 26enne al sesto mese di gravidanza uccisa e carbonizzata durante un rito s

60 Visualizzazioni


Una donna incinta trovata carbonizzata, un rito satanico e un giro di trafficanti di droga argentini. Sono questi gli elementi che si intersecano nell'orribile omicidio di Fernanda Pereyra, 26 anni, presa di mira da un gruppo di satanisti, tra cui il suo ex fidanzato, che l'ha uccisa e ha bruciato il suo corpo.

La donna, al sesto mese di gravidanza, è stata uccisa al chilometro sei della Route 6: dettagli non casuali visto che il numero 666 è considerato il “numero della bestia”. Il suo corpo è stato ritrovato carbonizzato vicino alla città di Rincon de los Sauces, nella provincia occidentale di Neuquen: gli assassini l'hanno cosparsa di benzina e hanno appiccato il fuoco, rendendo impossibile ogni forma di identificazione delle ceneri. La polizia è arrivata alla conferma che quei resti appartengono a Fernanda grazie al ritrovamento di una collana dalla quale la donna non si separava mai.

La polizia ha arrestato tre persone in relazione al suo omicidio: l'ex fidanzato Luciano Hernandez e due suoi amici, Osvaldo Castillo e Diego Marillan, legati al traffico di droga. Nella casa dei tre sono stati trovati oggetti per i riti, musica satanica e immagini di donne tra le fiamme. Inoltre è stata ritrovata anche la carcassa di una pecora, probabilmente sacrificata al demonio. Il furgone utilizzato per trasportare Fernanda era stato ripulito, ma la scientifica ha ritrovato tracce di sangue e capelli della donna. Il giudice Pablo Yancarelli ha disposto la carcerazione preventiva per i tre sospettati di omicidio.

Non era la prima volta che Fernanda subiva abusi. Il suo ex ragazzo, il pugile Ademar Maraguel, che è anche il padre di uno dei suoi tre figli, l'aveva brutalmente picchiata mentre prelevava soldi da un bancomat nel 2014: all'epoca l'uomo venne arrestato, ma fu rilasciato poco dopo. Nel novembre del 2016 la ragazza ha assistito all'omicidio di Franco Orellano, un adolescente ucciso da un trafficante di droga: da quel momento ha iniziato a ricevere minacce di morte, ma la circostanza potrebbe non avere alcun legame con l'omicidio.

Al momento la polizia ritiene che il movente sia da ricercare in due possibili piste: la prima è che Fernanda sia stata uccisa dal suo ex ragazzo perché era stata messa incinta da un altro uomo. L'altra è che i tre abbiano voluto ammazzarla per intimorire gli altri cittadini e indurli a non interferire con il traffico di droga. «A mio parere, questo non è un caso di violenza domestica - ha dichiarato l'avvocato Marcelo Henriksen Velasco - Questo è un crimine legato al traffico di droga».









contatore