Barcellona. Marta in ospedale chiede sempre ​di Luca: non sa ancora che è morto
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Barcellona. Marta in ospedale chiede sempre ​di Luca: non sa ancora che è morto

66 Visualizzazioni


BASSANO DEL GRAPPA - Marta Scomazzon, la fidanzata bassanese di Luca Russo ucciso nell'attentato di Barcellona, ha trascorso una notte tranquilla nell'ospedale della città catalana in cui è stata ricoverata per la frattura di un braccio e di un piede. A vegliare su di lei la mamma e la zia che l'hanno raggiunta ieri pomeriggio. Oggi Marta dovrà vivere la prova più dura: i familiari, come riferisce all'Ansa la zia Lucia, dovranno dirle che il suo fidanzato non ce l'ha fatta. La giovane chiede continuamente di lui, ricordando solo di essere stata scaraventata a terra all'arrivo del furgone impazzito e di aver visto Luca letteralmente spazzato via.

Il sindaco di Bassano Riccardo Poletto ha riferito che al momento non è stata ancora decisa la data del rientro di Marta e della salma di Luca. Di conseguenza l'annunciata fiaccolata per i due giovani annunciata in città dovrà essere posticipata sino all'arrivo di notizie sicure sul giorno stabilito per il ritorno della coppia.









contatore