Corruzione, condannato a 5 anni Lee Jae-Yong l'erede dell'impero Samsung
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Corruzione, condannato a 5 anni Lee Jae-Yong l'erede dell'impero Samsung

67 Visualizzazioni


L'erede dell'impero sudcoreano Samsung, Lee Jae-Yong, è stato riconosciuto colpevole nel processo per corruzione e condannato a cinque anni di prigione. Il tribunale del distretto centrale di Seul ha riconosciuto il vice-presidente di Samsung Electronics colpevole di corruzione e altri reati nell'ambito di uno scandalo che aveva portato anche alla destituzione dell'ex presidente della Corea del Sud Park Geun-Hye.

Nello scandalo era finita anche l'allora presidente del Paese, Park Geun-Hye, costretta alle dimissioni. La procura aveva chiesto per il top manager, arrestato lo scorso febbraio, 12 anni di carcere.









contatore