Cortina, capogruppo lista Toti stronca ristorante su TripAdvisor: «C'era cameriera di
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Cortina, capogruppo lista Toti stronca ristorante su TripAdvisor: «C'era cameriera di

73 Visualizzazioni


«Non ho apprezzato una persona di colore a servire con costume parzialmente ampezzano... sarebbe come andare in Marocco e in un ristorante tipico invece di trovare un marocchino che serve in tavola in abito tradizionale ci trovassi un tedesco biondo vestito da marocchino». È questo il commento scritto su Tripadvisor a proposito del ristorante El Brite de Larieto di Cortina d'Ampezzo da Fabio Cenerini, capogruppo della lista Toti, schieramento di centrodestra che fa riferimento al governatore della Liguria, in consiglio comunale alla Spezia. È stato lo stesso Cenerini ad ammettere di essere l'autore della recensione.

«Se fossimo in un ristorante internazionale di Milano sarebbe diverso - ha scritto sulla recensione, poi eliminata dal portale qualche ora fa -. Ma sarebbe come andare in Marocco e in un ristorante tipico invece di trovare un marocchino che serve a tavola in abito tradizionale ci trovassi un tedesco biondo vestito da marocchino. Assurdo». Parole che avevano indignato i proprietari del locale e sollevato un polverone. «Forse il locale, dove non tornerò ma solo perché non ho mangiato bene, voleva farsi pubblicità. Non mi aspettavo questa polemica, ormai non siamo più liberi di dire nulla se non vogliamo passare da razzisti. Frequento abitualmente locali in cui a tavola servono extracomunitari. Frequento ristoranti marocchini a Parigi mentre non frequento ristoranti etnici dove ci sono italiani. Non mi piace. È un discorso di contesto». E a chi domanda se chiede la carta d'identità ai camerieri risponde: «Non mi serve, so distinguere un italiano da un africano».

Come tiene a precisare con l'Adnkronos Giuliana della famiglia Gaspari, proprietaria della struttura, TripAdvisor non ha voluto rimuovere Il commento pubblicato da Cenerini perché «rispetta le loro linee guida». «È assurdo - sottolinea la donna - questa persona si è dimostrata ignorante e razzista. Se devi scrivere una recensione lamentandoti del servizio o di come hai mangiato va bene, ma questo non ha senso. Per questo TripAdvisor doveva toglierlo subito». La ragazza in questione è una 21enne, «arrivata in Italia da piccola, cresciuta quindi nel nostro Paese, che parla perfettamente l'italiano. È italiana, non c'è altro da dire. Lavora con noi da due anni e bene, a noi importa quello», dice Giuliana che racconta: «Comunque una volta un cliente si è lamentato direttamente con noi perché una cameriera descriveva i piatti con accento siciliano. Cosa aggiungere...».

Alla fine, in ogni caso, dopo il polverone che si è alzato intorno a questa storia il sito di viaggi ha deciso di togliere il commento. «In seguito ad un'analisi la recensione è stata rimossa in quanto non conforme alle nostre linee guida - si legge in una nota - TripAdvisor aborra qualunque tipo di discriminazione, i nostri termini di utilizzo affermano che TripAdvisor non ammette contenuti che promuovano intolleranza verso individui o gruppi di persone in base a razza, genere, religione, preferenze sessuali o nazionalità». «Abbiamo un team dedicato il cui compito è quello di analizzare le recensioni segnalateci e che lavora duramente per far rispettare le linee guida in vigore. Per contenuti, come le recensioni, le decisioni vengono prese con lo scopo di rimanere equi e obiettivi - conclude - In questo caso, dopo aver rivisto la nostra decisione iniziale, siamo giunti alla conclusione che la recensione non era conforme alle nostre linee guida ed è stata quindi rimossa».









contatore