Smog un rischio anche per cani e gatti, i consigli del veterinario
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Tag: Smog, rischio, anche, cani, gatti, consigli, veterinario,
Nuova Discussione
Rispondi alla Discussione
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Informazione Smog un rischio anche per cani e gatti, i consigli del veterinario
288 Visite
Utente Premium
******
5.00C
2016 Jun
3
76
Utente Premium

Utente Attivo
Utente Cazzeggiatore
Utente Drogato
Utente Notturno
Utente Saggio
Utente Stertix
Messaggio: #1
Informazione Smog un rischio anche per cani e gatti, i consigli del veterinario
27/02/2017 20:39

Aggiorna il tuo account per nascondere gli annunci pubblicitari.

L'emergenza smog in tutta Italia rappresenta un serio rischio per la salute non solo umana, ma anche dei sempre più numerosi abitanti 'a quattro zampe' delle città. "Cani e gatti che frequentano i nostri stessi ambienti corrono il medesimo pericolo di insorgenza di problemi respiratori e anche, a lungo termine, di tumori.
Gli animali sono ovviamente esposti come noi ai danni ambientali, in particolare in ambito urbano e bisogna sempre ricordare come i cani e i gatti soprattutto, come i bambini, respirino a un’altezza più bassa rispetto agli adulti, cosa che aumenta il rischio.

Ma come limitare i danni alla salute dei `pet´ durante l’emergenza smog in città? Prima di tutto bisogna spazzolarli e lavarli più spesso per eliminare i residui di polveri sottili che si accumulano sul manto degli animali e che essi possono poi leccare e dunque ingerire. E prediligere per le passeggiate quotidiane le aree verdi, trasportando possibilmente l’animale in macchina, evitando il tragitto a piedi, fino al parco. È importante comunque ricordare che non vale mai la pena di sacrificare un po’ di sano movimento anche se l’aria è poco respirabile. La sedentarietà fa più male e occorre sempre tenere in attività l’albero respiratorio.


Fonte: Web

Firma:

Per qualsiasi cosa non esitate a contattarmi.:D banana Cuore
"Se un giorno la velocità dovesse uccidermi, non piangete, io stavo ridendo."

Rispondi


(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 17/04/2017 21:51 da NicolaRoberti.)
Aggiorna il tuo account per nascondere gli annunci pubblicitari.



Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)





contatore