Italia nella morsa del caldo
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Italia nella morsa del caldo

49 Visualizzazioni


Per 8-10 giorni le temperature supereranno i 40 gradi in diversi comuni. Tra le regioni più colpite lʼEmilia Romagna, il Friuli Venezia Giulia e il Lazio

L'intera penisola è nella morsa del caldo africano. Giovedì saranno 26 le città con il bollino rosso del ministero della Salute: praticamente tutta Italia con la sola eccezione di Genova, che è contrassegnata dal bollino giallo. La punta massima si registra in Sardegna: a Capo San Lorenzo la temperatura percepita alle 15 è di 50 gradi, come riporta il sito dell'Aeronautica militare. Termometro bollente anche a Napoli dove i gradi avvertiti sono 49.

Quinta ondata di caldo - Si tratta della quinta ondata di caldo che interessa il nostro Paese in questa estate. In tutta Italia le temperature risulteranno molto elevate per almeno 8-10 giorni. Il picco massimo del caldo si toccherà tra giovedì e l'inizio della prossima settimana. In molte regioni potrebbero essere avvicinati e superati i record assoluti di caldo, con massime diffusamente tra i 35 e 40 gradi ma con valori in alcune regioni anche superiori.

Le città da bollino rosso - Secondo il ministero della salute, martedì sono quattro le città contrassegnate dal bollino rosso: Roma, Frosinone, Pescara e Campobasso. A queste mercoledì se ne aggiungeranno altre 12: Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Firenze, Latina, Milano, Napoli, Perugia, Rieti e Viterbo. Il bollino rosso indica condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane, e non solo sulle fasce considerate a rischio come anziani, bambini e persone affette da malattie croniche.

Temperature record - Se in Sardegna sono stati percepiti 50 gradi e a Napoli 49, la situazione non è migliore a Ferrara e Rimini dove la temperatura avvertita tocca i 48-47 gradi. Si soffre anche sulle isole minori: a Pantelleria si percepiscono 45 gradi, a Capri 44, a Ustica 43. E si boccheggia anche nelle città d'arte e nelle metropoli: 44 i gradi avvertiti a Bologna , 43 a Firenze, 42 a Venezia, 41 a Roma e Palermo, 40 a Milano.

Le regioni più colpite - Alcune regioni sembrano particolarmente colpite dall'ondata di caldo. Nel Friuli Venezia Giulia, la colonnina virtuale di mercurio è salita soprattutto ad Aviano (44), Udine (43) e Trieste (41). In Veneto, sono Treviso, Verona e Padova ad attestarsi sui 42 gradi percepiti, la stessa soglia raggiunta in Emilia Romagna da Forlì, Parma e Cervia. In Lazio è bollente Guidonia, alle porte di Roma, con 48 gradi percepiti ma sono "caldissime" anche Latina e Frosinone (44). In Campania, si boccheggia anche a Grazzanise (49) e Palinuro (42). Non si salva nemmeno la Puglia: a Santa Maria di Leuca, nel Salento, la sensazione di caldo è di 43 gradi,44 a Brindisi, 42 a Marina di Ginosa e Galatina.









contatore