Molfetta, rissa al luna park, folla scambia fuochi d'artificio per colpi di pistola e
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Molfetta, rissa al luna park, folla scambia fuochi d'artificio per colpi di pistola e

60 Visualizzazioni


Due arresti, una denuncia a piede libero e una decina di persone rimaste ferite, di cui due in maniera più seria perché hanno riportato fratture agli arti inferiori: è il bilancio del parapiglia verificatosi la notte scorsa al luna park di Molfetta (Bari), durante la festa patronale. Stando a quanto ricostruito dai Carabinieri, coordinati dalla Procura di Trani, poco prima di mezzanotte, i fratelli Fabio e Mario De Pinto, di 24 e 22 anni, avrebbero litigato per futili motivi con un altro gruppetto di due o forse tre persone (poi allontanatasi senza essere identificate) e la rissa sarebbe degenerata con calci e pugni. In quel momento i botti dei giochi pirotecnici sarebbero stati scambiati per colpi di pistola e questo ha creato il panico fra le decine di persone che erano alle giostre le quali, nella fuga in massa, si sarebbero provocate contusioni e lievi lesioni.

Gli accertamenti delle forze dell'ordine hanno consentito di arrestare Fabio De Pinto per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento (per aver danneggiato l'auto dei Cc nel tentativo di sfuggire al controllo), e denunciare per resistenza il fratello Mario. In arresto anche il pluripregiudicato molfettese Antonio Brattoli, sorpreso nel Luna Park invece che a casa, dove era agli arresti domiciliari. Per lui l'accusa è di evasione, ma sono in corso ulteriori verifiche per accertare se abbia preso parte anche lui alla rissa.









contatore