Attacco hacker: Petya è la nuova minaccia mondiale
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Attacco hacker: Petya è la nuova minaccia mondiale

63 Visualizzazioni


Dopo l’attacco del ransomware WannaCry una nuova epidemia informatica, Petya, si sta distribuendo in tutto il mondo. I primi ad averne accusato il colpo sono Ucraina, Russia, Gran Bretagna e Francia ma il rischio c’è anche per il nostro paese. A riportarlo è la Bbc online, precisando anche che la Wpp, colosso nel settore pubblicitario inglese, risulta essere fra le vittime.

[Immagine: RjDncTU.jpg]

Al momento i maggiori danni sembrano essere stati da riportati da Ucraina e Russia dove si segnalano fuori uso i computer del governo ucraino, la metropolitana, l’aeroporto di Kiev, numerosi supermercati Auchan.
Attaccati anche i dispositivi della banca centrale e la maggiore compagnia energetica nazionale dell’Ucraina.
Tra le strutture colpito è stato evidenziato anche il colosso petrolifero russo Rosneft, il cui sito web è attualmente irraggiungibile, e la centrale nucleare di Chernobyl.
Quest’ultima, secondo quanto riportato dal sito ucraino Kromadske, avrebbe mostrato dei problemi nei sistemi che monitorano l’emissione di radiazione, risultando parzialmente fuori uso.
Un attacco hacker senza precedenti ha colpito l’Ucraina ma i nostri specialisti informatici fanno il loro lavoro e proteggono le infrastrutture cruciali. I sistemi vitali non sono stati danneggiati, l’attacco verrà respinto e i responsabili saranno individuati”. Dice il premier ucraino Volodomyr Groysman.

Riguardo altri paesi europei al momento si registrano danni all’azienda Saint Gobain, colosso nel settore della costruzione di materiali edili e al colosso dei trasporti marittimi Moller-Maersk .
Oltreoceano al momento sembra essrci stato solo il caso della casa farmaceutica Merck: «Confermiamo che la nostra rete di computer è stata compromessa oggi come parte dell’attacco hacker globale», ha detto l’azienda su Twitter.

In Italia, al momento, l’unico caso sembra essere avvenuto a Ravenna presso aziende che si occupano di attività portuali come Sapir. L’attacco ha causato “solo” disagi e rallentamenti.

[Immagine: VOuGoiQ.jpg]

Come funziona Petya e come difendersi
Petya ha integrato il famigerato exploit eternalblue progettato per sfruttare un bug nel server samba dei sistemi Microsoft per infettare i pc connessi a Internet. Il virus può essere distribuito via mail, capace, una volta infettato il PC, di sostituire il boot loader con una versione custom dove appare la richiesta di riscatto come per WannaCry.

Contro il virus restano valide le solite norme di sicurezza, aggiornare i sistemi operativi ed i software, sia su computer che su smartphone, installare antivirus efficaci e utilizzare password valide e sicure.









contatore