Prof picchia ragazzo gay in classe: "Tu sei malato!"
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Prof picchia ragazzo gay in classe: "Tu sei malato!"

499 Visualizzazioni


uccede a Perugia dove un professore ha picchiato il suo alunno perché affetto da quella che lui ritiene una "brutta malattia": l'omosessualità. E il preside non lo caccia!

Uno studente di 14 anni di Perugia stava affrontando una normale lezione quando ad un certo punto il suo professore, guardandolo e facendo espressamente riferimento a lui, ha pronunciato la frase “È brutto essere gay, è una brutta malattia!". Così il ragazzo sentendosi tirato in causa ha chiesto al professore se si stesse riferendo a lui e il professore ha replicato dicendo che sì, stava proprio parlando di lui, considerando la sua familiarità con questa "grave malattia".

L'insulto omofobo però al professore non è bastato e, per imprimere bene la sua lezione all'alunno, lo ha colpito più volte con pugni e calci. Testimoni gli altri alunni della classe.

Il ragazzo non ha voluto però parlarne subito a casa, forse ritenendo un segno di debolezza quello di chiedere aiuto ai propri genitori, ma dopo pochi giorni finalmente ha trovato il coraggio di vuotare il sacco, facendosi trasportare all'ospedale dove gli è stato trovato un brutto ematoma sulla coscia.

[Immagine: NYdTHVz.jpg]

Allarmati i genitori sono voluti intervenire parlandone con il preside che avrebbe deciso prontamente di cambiare il ragazzo di sezione e di inserirlo in una classe dove non avrebbe più incontrato il professore, prima di prendere provvedimenti contro il professore stesso senza avere prove disponibili della sua colpevolezza. Ma i genitori a questo punto, increduli che il professore dopo essersi comportato così non sia stato licenziato immediatamente, hanno deciso di affidarsi ad un avvocato per arrivare fino in fondo alla questione.

fonte web









contatore