orrore su un randagio: violentato e lasciato morire in strada
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

orrore su un randagio: violentato e lasciato morire in strada

162 Visualizzazioni


No. Non era un incubo. Ma una agghiacciante realtà. Flora, la ragazza che l’ha trovato, immobile, agonizzante in una pozza di sangue, nascosto in un anfratto di via Toscanella a Napoli, non credeva ai suoi occhi.

Un cane. Uno dei tanti disperati costretti a una vita randagia, era stato appena violentato. La terribile diagnosi è stata fatta dopo la prima visita veterinaria.
Seviziato da chissà quale mente malata e criminale che lo aveva poi scaricato in strada condannandolo a morte.

Ma quell’incontro fortunato gli ha salvato la vita. Il piccolo è stato soccorso. Curato. Ora sta bene. Le foto che pubblichiamo risalgono al momento del ritrovamento. Le ferite sono guarite. Adesso tocca a quelle dell’anima.

Per lui, le volontarie della onlus animalista che lo ospita, cercano una famiglia speciale che sappia fargli dimenticare l’orrore subito. Ha un anno, taglia medio-piccola, vaccinato e sterilizzato. E’ a Napoli ma per una adozione con i fiocchi può viaggiare. Per lui chiamate o wuzzappate il 3384307229 oppure 3283694091









contatore