Treviso, muore in due giorni stroncato da un raro batterio killer
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Treviso, muore in due giorni stroncato da un raro batterio killer

68 Visualizzazioni


E’ stato colpito da un raro batterio killer che non gli ha lasciato scampo. Domenica il geometra Angelo Corazza, 74 anni, residente a Levada di Ponte di Piave ha accusato i sintomi di una lieve febbre. Che aveva fatto pensare a una banale infreddatura. Le sue condizioni sono però peggiorate in modo repentino. Portato all’ospedale di Oderzo è spirato martedì a seguito della gravissima quanto rara infezione chiamata “fascite necrotizzante” provocata da un batterio della famiglia degli streptococchi. Una morte incredibile, sia per la rapidità con cui è sopraggiunta, sia per la sua ineluttabilità: nonostante le terapie praticate dal premuroso personale sanitario, non c’è stato nulla da fare. Molto noto nel circondario, avendo esercitato la professione di geometra dal 1956 al 2010. Appassionato di storia locale, aveva dato alle stampe diverse, apprezzate pubblicazioni. Diabetico, da tempo si sottoponeva alla dialisi, ma senza che ciò gli procurasse particolari problemi.









contatore