Usa: Harvey provoca 30 vittime in Texas, sostanze tossiche dalle raffinerie
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

Usa: Harvey provoca 30 vittime in Texas, sostanze tossiche dalle raffinerie

62 Visualizzazioni


La tempesta Harvey, che sta flagellando il sud degli Usa, rischia di provocare gravi danni ambientali: a causa delle piogge torrenziali, da raffinerie e impianti industriali sulla costa del Texas sono fuoriuscite sostanze tossiche e inquinanti. Shell riferisce di una fuoriuscita di benzene (cancerogeno) e metilbenzene (meno tossico), Exxon di una perdita di benzene. Venti i morti accertati per il Washington Post, ma il New York Times parla di 30 vittime.

David Gray, portavoce dell'Agenzia per la protezione dell'ambiente (Epa), ha dichiarato che la società ha riferito una perdita di 7 kg di benzene. Anche altre compagnie petrolifere hanno riportato perdite.

Intanto sono salite a 18 le persone morte per le inondazioni provocate dalla tempesta tropicale. Tre ulteriori decessi sono stati confermati nell'area di Houston: si tratta di tre donne di 89, 76 e 45 anni. Le autorità e le famiglie hanno confermato il numero di 18 vittime sebbene i corpi di alcune, trascinati dalle acque alluvionali, non siano stati ritrovati.

Harvey ha raggiunto la Louisiana ed è atteso che sarà declassata a depressione tropicale, come riferisce il Centro nazionale per gli uragani (Nhc).


Fonte: Tgcom24






contatore