http://www.ilmessaggero.it/photos/PANORAMA/19/89/2621989_1331_gulottarusso.jpg.pagesp
Si prega di disabilitare gli script di anti adblock per visualizzare questa pagina
NAV
Ciao, ospite! Accedi o Registrati su Stertix.it
LoginRegistrati
Registrati adesso è GRATUITO

Appena entrato avrai:
Norton Safe Web Connessione HTTPS Sicura

Registrati Adesso!

Pubblicità


Facebook Twitter Linkedin MySpace Technorati Digg

http://www.ilmessaggero.it/photos/PANORAMA/19/89/2621989_1331_gulottarusso.jpg.pagesp

58 Visualizzazioni


La corsa folle a zig zag per seminare morte. La fuga di chi è riuscito a evitare la traiettoria del terrorista. La Rambla trasformata in un campo di battaglia in pochi attimi. Mamme disperate in cerca dei loro bambini, mogli separate dai mariti, nonni riversi a terra esanimi. Sono passate poche ore dall'attentato che ha colpito al cuore Barcellona. Le prime vittime identificate dell'attentato sono l'italiano Bruno Gulotta, in vacanza con la moglie Martina e i suoi bambini, e Luca Russo, che era in città insieme alla fidanzata, rimasta ferita ma non in gravi condizioni. Tra i morti anche la belga Elke Vanbockrijck, 44enne di Tongeren, in vacanza con il marito e i figli adolescenti: a darne la notizia il ministro degli Esteri Didier Reynders, in un tweet.









contatore