Gli utenti di Windows 7 si rifiutano ancora di eseguire l'aggiornamento a Windows 10 - Versione stampabile
Stertix
Gli utenti di Windows 7 si rifiutano ancora di eseguire l'aggiornamento a Windows 10 - Versione stampabile

+- Stertix (https://www.stertix.it)
+-- Forum: Area Totale (/Forum-Area-Totale)
+--- Forum: Giornale (/Forum-Giornale)
+---- Forum: Attualità (/Forum-Attualit%C3%A0)
+---- Discussione: Gli utenti di Windows 7 si rifiutano ancora di eseguire l'aggiornamento a Windows 10 (/Thread-Gli-utenti-di-Windows-7-si-rifiutano-ancora-di-eseguire-l-aggiornamento-a-Windows-10)



Gli utenti di Windows 7 si rifiutano ancora di eseguire l'aggiornamento a Windows 10 - Stertix - 01/05/2019 19:28

Gli utenti di Windows 7 non sembrano voler rinunciare al loro sistema operativo nonostante l'imminente scadenza di fine vita, almeno passando dall'ultimo report di una società di analisi.

Le statistiche di NetMarketShare per il mercato OS desktop in aprile hanno mostrato che Windows 10 ha guadagnato un po 'di terreno, passando dal 43,62% al 44,1%, essenzialmente un aumento di mezzo punto percentuale, un aumento abbastanza consistente, se un po' modesto.

Tuttavia, Windows 7 non ha ceduto il terreno al nuovo sistema operativo Microsoft, con la migrazione apparentemente proveniente da Windows esterno (con il declino del Mac). Infatti, Windows 7 è sceso a malapena, passando dal 36,52% di marzo al 36,43% di aprile; uno spostamento di appena lo 0,09% (non lontano dai margini di errore statistico, supponiamo).

Vuoi restare con Windows 7 dopo il 2020? Ti costerà ...
Inoltre, dobbiamo ricordare che, mentre Windows 7 stava cedendo gli utenti l'anno scorso, all'inizio del 2019 a gennaio, il vecchio sistema operativo è aumentato di quasi un terzo di punto percentuale al 37,19% secondo NetMarketShare.

In altre parole, a dicembre 2018 l'adozione di Windows 7 si è attestata al 36,9%, e da allora ha registrato un lieve calo, con una leggera diminuzione del 36,43%, fino a un calo di neanche mezzo punto percentuale per l'intero periodo dell'anno.

Il panico!
E tutto questo sta accadendo in un contesto in cui Microsoft inizia a farsi strada in maniera sempre più frenetica sul supporto per il vecchio sistema operativo che termina a gennaio 2020. Ciò include sollecitare gli utenti ad effettuare l'aggiornamento a Windows 10 (hmm, suona familiare), e più recentemente messaggi che dichiarano che "il supporto per Windows 7 è prossimo alla fine".

Il che, ovviamente, è molto, e c'è una vera urgenza qui dato che all'inizio del prossimo anno, Microsoft non fornirà più aggiornamenti o correzioni di sicurezza per Windows 7. Ciò potrebbe mettere a rischio tutti i tipi di potenziali buchi e exploit che verranno lasciati aperti nel sistema operativo andando avanti.

Tuttavia, questo non ha impedito a tonnellate di persone che non rispettavano con certezza Windows XP oltre la data di scadenza della sicurezza, perché era un sistema operativo benvoluto, e dato che lo stesso è vero per Windows 7 - e molte persone non amano le varie sfaccettature di Windows 10, con un sacco di polemiche sul fronte della privacy in passato per una cosa: sembra che possiamo probabilmente aspettarci uno scenario simile qui. Ciò significa opportunità simili per venditori ambulanti di malware e altri sfruttatori che sfruttano i neeraparte per capitalizzare su PC che non sono adeguatamente difesi, purtroppo.